VIA DEGLI OLMETTI, N 18
00060 FORMELLO (RM)
+39 06 9040661
INFO@GESCA.IT

Cos’è il commercio integrato e perché il tuo business ne ha assolutamente bisogno

Cos’è il commercio integrato e perché il tuo business ne ha assolutamente bisogno
by

Dalla cassa all’e-commerce, dal CRM all’inventario, molti retailer utilizzano un patchwork di applicazioni aziendali non integrate per gestire la propria attività.
Questi sistemi sono spesso realizzati su misura, o addirittura “fatti in casa” e di conseguenza non possono comunicare fra loro in modo trasparente.
Per questo i rivenditori non sono in grado di offrire quell’esperienza d’acquisto personalizzata e omni-channel che i clienti si aspettano, ovunque ed ogni volta che decidono di acquistare.

I retailer raccolgono oggi una quantità di dati  senza precedenti, grazie all’uso di diversi canali: dall’e-commerce ai programmi fedeltà, ai punti vendita e altro. Per offrire informazioni e offerte personalizzate, i rivenditori hanno bisogno che i loro sistemi consentano loro di organizzare tutti i loro dati, analizzarli, trasformarli in informazioni significative, che dovrebbero poi essere condivise con i diversi reparti all’interno dell’organizzazione.

In altre parole, i retailer dovrebbero abbandonare le applicazioni aziendali non integrate che stanno attualmente utilizzando e che impediscono loro di sapere chi sono i loro clienti, controllare ciò che accade nella loro azienda ed offrire esperienze d’acquisto uniformi su tutti i canali.
Al loro posto, dovrebbero adottare sistemi di commercio integrato.

Entra nel mondo del commercio integrato

Il commercio integrato combina in un’unica piattaforma e-commerce, m-commerce (mobile commerce), gestione ordini, inventario, relazioni con i clienti, funzionalità POS (Point of Sale) e molto altro.

Secondo Brian Brunk, direttore della Boston Retail Partners (BRP), società di consulenza specializzata nel settore retail, “il commercio integrato va oltre il concetto di omnichannel, mettendo al primo posto l’esperienza del cliente, abbattendo i muri tra i reparti interni e sfruttando una piattaforma di commercio comune ”.

Ecco 8 modi in cui una piattaforma di commercio unica ti semplificherà la vita e sosterrà la crescita del tuo business.

1. Non devi spendere tempo e denaro per le integrazioni

Quando si utilizza un sistema separato per gestire le vendite, un altro per gestire i fornitori, un terzo per il sito e-commerce e così via, creare e mantenere una connessione continua tra le diverse piattaforme può essere un problema.

L’integrazione di sistemi separati richiede la ricerca di esperti, che abbiano familiarità con tutte le soluzioni software implementate, cosa che può essere difficile da realizzare. Spesso, finirai per dover assumere più persone, ciascuna esperta di un determinato sistema, e sperare che si capiscano a vicenda e comprendano l’interfaccia. E quando devi eseguire un aggiornamento – e se qualcosa va storto?  ricomincia tutto da capo. Inutile dire che questo può essere lungo e costoso.

Quando si utilizza un sistema unico e integrato, riduci i costi (e il tempo) in ogni fase: dall’implementazione, alla manutenzione, agli aggiornamenti.

2. Riduci il rischio di errori

Quando si utilizzano sistemi separati, qualsiasi ritardo nella comunicazione tra loro può bloccare la sincronizzazione dei dati. Di conseguenza, potresti finire per vendere un articolo sul tuo sito web quando non lo hai più in magazzino; oppure pubblicare un prezzo sbagliato per un articolo. Tutti errori che potrebbero farti perdere entrate o anche clienti.

Quando si utilizza un unico sistema per l’intera azienda, tutte le informazioni, dai prezzi, alla disponibilità del prodotto, alla descrizione dell’articolo, vengono gestite in un singolo database e quindi distribuite ai diversi canali. In questo modo, non corri il rischio di incongruenze o errori.

3. Ottieni informazioni certe e uguali per tutti

Quando l’intera azienda – distribuzione, e-commerce, negozi, sede centrale – lavora su un’unica piattaforma, tutti i reparti sono in grado di accedere ed operare sugli stessi dati. Un database centralizzato, che memorizza le informazioni in una forma coerente e non ridondante, garantisce una versione univoca della realtà. Utilizzando queste informazioni coerenti e affidabili, le aziende possono semplificare i propri report finanziari, monitorare meglio i propri KPI, analizzare le prestazioni di prodotti e promozioni e prendere decisioni che andranno a vantaggio dell’azienda in modo più rapido e più sicuro.

4. La formazione del personale è più veloce

Con più sistemi in uso, l’addestramento di nuovi dipendenti può essere lungo. Avere una moltitudine di soluzioni software significa anche che non è possibile spostare facilmente i dipendenti fra i diversi reparti, poiché dovranno essere istruiti su un nuovo sistema ogni volta.

Prendiamo ad esempio Blue Mountain, la più grande stazione sciistica dell’Ontario, in Canada. Per gestire le proprie attività, che vanno dai servizi di catering, ai negozi al dettaglio, ai noleggi, ai ristoranti, agli hotel e altro, Blue Mountain usava 26 sistemi diversi. Ogni singola operazione aveva il proprio sistema. Di conseguenza, quando i dipendenti venivano trasferiti da un ruolo ad un altro, dovevano essere addestrati – il che comportava che un cambiamento temporaneo delle funzioni era impraticabile e non redditizio per l’azienda.

Qualche anno fa, Blue Mountain ha dismesso i suoi 26 sistemi e ha implementato una piattaforma unica – LS Nav. In sintesi, oggi i dipendenti devono imparare ad utilizzare un solo sistema e possono essere facilmente trasferiti in diverse divisioni. Di conseguenza, Blue Mountain ha ridotto i costi di formazione e ora l’azienda può spostare rapidamente le persone tra le stazioni, se necessario.

5. I manager dispongono di informazioni accurate e in tempo reale

Quando viene utilizzata una piattaforma unica, la sede centrale ottiene una panoramica completa dei suoi processi, dalle vendite agli acquisti, alla logistica, alla gestione dei prezzi e del magazzino. Questa visibilità in tempo reale offre al management la capacità di agire rapidamente, se necessario.

Prendiamo, ad esempio, Club 21, società che gestisce i negozi Armani Exchange nel Regno Unito. Quando hanno avuto bisogno di un nuovo sistema, hanno optato per una soluzione unica. I benefici sono stati subito evidenti. Clare Vella, direttore retail della catena, ci ha raccontato di come LS Nav li ha aiutati a gestire con successo la loro prima grande vendita del Black Friday. “Erano le 10 di sera di venerdì, ed ero a casa. Ho controllato le nostre vendite e ho notato subito un’incredibile picco di vendite nel nostro negozio di Liverpool. Sono riuscita a chiamare il magazzino per farli andare il sabato mattina a rifornire il punto vendita ed ottenere una consegna straordinaria lì per il giorno successivo. Con il nostro vecchio sistema non avremmo mai avuto questa visibilità . Probabilmente il direttore del negozio mi avrebbe chiamato e avrebbe detto:”sono disperata per lo stuff (sotto scorta, n.d.r.)“. Ma con la soluzione LS Retail, siamo stati in grado di rispondere molto rapidamente . Man mano che arrivavano le vendite di ora in ora, noi avevamo persone in attesa, pronte per prendere e sistemare lo stock. Questo è ciò che intendiamo per fare le cose in tempo reale “.

6. Puoi offrire una vera esperienza omni-channel

I clienti non si preoccupano dei canali. Ciò che vogliono è un’esperienza di acquisto senza soluzione di continuità e informazioni e servizi accurati e coerenti, indipendentemente dal fatto che acquistino online o nei negozi fisici.

I clienti vogliono verificare la disponibilità di magazzino nei negozi; vogliono acquistare e ritirare; vogliono ordinare un articolo esaurito nel tuo negozi e farselo recapitare a casa; vogliono poter restituire in negozio un oggetto acquistato online; e così via.

Una piattaforma di commercio unica ti consente di offrire tutto questo e altro ancora. Unendo tutti i canali sotto la stessa piattaforma, non solo puoi tenere traccia di tutto ciò che accade nella tua azienda; puoi anche consentire ai clienti di iniziare, sospendere, ricominciare e completare il loro processo di acquisto come preferiscono, senza interruzioni o problemi.

7. Ottieni una visione a 360 gradi dei tuoi clienti

Solitamente, nelle catene di negozi, ogni punto vendita invia i file alla sede centrale a fine giornata. Con questa modalità di trasmissione, spesso le informazioni sui clienti si perdono oppure sono incomplete. Per peggiorare la situazione, alcune aziende non hanno un database clienti integrato e le informazioni su di loro (vendite per cliente, pagamenti, ecc.) sono archiviate in sistemi separati, il che determina una ridondanza nelle informazioni e l’incapacità di offrire un buon servizio.

Archiviando tutte le informazioni in un unico database e consentendo ai punti vendita dislocati sul territorio di accedervi in ​​tempo reale, i rivenditori possono ricavare un maggior valore dai loro dati. Ad esempio, possono capire cosa sta acquistando la loro base clienti e dove, e quali promozioni e prezzi stanno ricevendo. Collegando e analizzando le abitudini dei consumatori, i retailers ottengono una visione a 360 gradi del consumatore, che possono utilizzare per creare programmi di fidelizzazione più efficaci e proporre offerte personalizzate e promozioni mirate; in poche parole, possono realizzare un’esperienza cliente più efficace e coinvolgente.

8. Puoi lavorare con un solo fornitore

Quando si utilizzano più sistemi, si ha a che fare inevitabilmente con più fornitori, cosa che può complicare e ritardare un progetto.

Scegliere una piattaforma unica significa che puoi occuparti dell’intero processo con un unico fornitore. Supponendo di aver scelto l’azienda giusta (qualcuno che conosce il tuo settore, comprende le tue esigenze e comunica efficacemente con te), trattare con un solo fornitore invece che con molti può ridurre la complessità e i costi complessivi. Assicurati di selezionare un fornitore affidabile, che sarà lì per te in futuro, fornendoti supporto ed aggiornamenti quando ne avrai bisogno.

Oltre l’omni-channel

L’omni-channel è storia vecchia, e i retailer l’hanno capito. Nelle parole di Ken Morris, socio e co-fondatore della società di consulenza Boston Retail Partners, “con l’omnichannel hai più canali, ma non hai un solo sistema, una versione unica della verità: ne hai molte. Nel mondo del commercio integrato, è tutto connesso in tempo reale. … Ecco perché il commercio integrato sarà la modalità del futuro.

Un recente sondaggio BRP ha rivelato che l’85% dei retailer vede la creazione di un vero e proprio ambiente di commercio integrato come massima priorità . Le principali funzioni che interessano i rivenditori sono:

  • Visibilità su inventario e ordini sui vari canali. Meno di un terzo dei rivenditori può farlo oggi; il 90% dei rivenditori prevede di offrirlo entro 3 anni
  • Possibilità di prenotare l’inventario e fare ordini speciali attraverso i canali. Solo 2 su 5 retailers possono farlo oggi; l’82% dei rivenditori vuole essere in grado di farlo entro 3 anni.
  • Capacità di “acquistare ovunque, spedire ovunque ” attraverso i canali di vendita.

Il commercio integrato aiuta a superare le sfide di oggi per offrire la vendita al dettaglio di domani, consentendo alle aziende di offrire quell’esperienza fluida di acquisto che i clienti si aspettano.

Questo articolo è stato ripreso e tradotto dal blog ufficiale di LS Retail. Per leggerlo in lingua originale clicca qui.

Contattaci per scoprire come LS Nav , la piattaforma integrata per la vendita al dettaglio, può aiutarti a fornire la giusta esperienza d’acquisto per i clienti di domani.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *