Chat GPT: come utilizzarla per ottimizzare al meglio le tue Ads

Indice

Introduzione

Ottimizzare la creatività

Ottimizzare i copy

Bonus

Conclusioni

Introduzione

L’evoluzione di Meta attraverso il machine learning e l’automazione ha reso necessario avere strutture di account sempre più snelle e agili. Queste strutture devono fornire i giusti segnali all’algoritmo tramite l’impostazione delle campagne, la definizione degli obiettivi, le ottimizzazioni, il tracking e, soprattutto, tramite le creatività. Le creatività rappresentano spesso il reale successo delle tue ads.

A dimostrazione di questa evoluzione, Meta sta puntando molto sulle Advantage + Shopping Campaigns, campagne automatiche che riducono la frammentazione e il numero di campagne, limitano la segmentazione di targeting e posizionamenti aumentando invece la possibilità di sfruttare al massimo le creatività e il machine learning come abbiamo visto in un altro articolo del blog. L’intelligenza artificiale ha dunque un ruolo fondamentale nell’erogazione delle tue campagne.

Ormai è noto a tutti che l’algoritmo di meta riesce ad individuare il target delle ads da immagini e testi. Quindi la prima domanda da porsi è: ma l’algoritmo sta capendo chi è il mio target e cosa voglio comunicare? Ho creato delle buone e chiare creatività?
Strutturare delle ottime creatività per le le Meta Ads vi aiuterà significativamente a intercettare il giusto pubblico e in questo articolo scoprirai come farti aiutare da Chat Gpt.

Ottimizzare la Creatività

Come sicuramente saprai per creare una creatività di successo, è fondamentale partire con un’analisi approfondita. Questo processo dovrebbe includere l’osservazione dei competitor, l’analisi dei tuoi post più performanti e la ricerca di fonti di ispirazione. Studiare cosa funziona meglio per i tuoi competitor e individuare le tendenze emergenti ti fornirà preziose indicazioni su come migliorare le tue creatività. Allo stesso tempo, analizzare i tuoi contenuti di maggior successo ti aiuterà a capire quali elementi risuonano maggiormente con il tuo pubblico, permettendoti di replicare e ottimizzare queste caratteristiche.

Diamo per assodato che hai già fatto tutte le ricerche del caso e che hai creato quella che per te è la creatività perfetta, è il momento di capire se effettivamente lo potrà essere anche per Meta.

La prima cosa che puoi fare è scaricare la creatività che vuoi inserire in una meta ads e darla in pasto a Chat Gpt per capire se riesce a individuare in prima battuta qual è il target di riferimento.

Ecco il prompt che puoi utilizzare:

Prompt 1: “Agisci come se fossi l’algoritmo di Meta e individua il target di questa creatività. Sii il più dettagliato e specifico possibile”

Non agirà effettivamente come se fosse l’algoritmo di Meta e sicuramente il reale algoritmo di Meta è più avanzato e preciso, ma se Chat Gpt capisce già chi è il nostro target per le Ads sicuramente anche Meta lo farà.

Dopo questo primo prompt avremo un feedback su qual è il target secondo l’intelligenza artificiale e se effettivamente il target di riferimento è corretto siamo già a buon punto. Quello che ci resta da fare è l’ottimizzazione della creatività.

Per chi fa Performance Marketing avere creatività performanti è alla base del lavoro giornaliero e spesso ci si ritrova in prima persona ad utilizzare Canva per la realizzazione senza avere skill avanzate in graphic design e uscire con delle grafiche sicuramente migliorabili. Per migliorarle ci viene in soccorso ancora una volta Chat Gpt.

Ecco alcuni prompt per migliorare le nostre creatives:

Prompt 2: “Agisci come un Graphic Designer esperto. Come miglioreresti la creatività per dare maggiori segnali di qualità all’algoritmo di Meta considerando queste caratteristiche del mio target [inserisci caratteristiche del tuo target]?”

Prompt 3: “Agisci come un Graphic Designer esperto. La foto è di dimensioni quadrate 1080×1080 [inserisci il tuo formato e la tua dimensione] come disporresti nello spazio tutti gli elementi?”

Prompt 4: “Considerando le dimensioni 1080×1080 dammi anche la grandezza dei font, la tipologia di font (deve essere disponibile su Canva) e il colore.”

Prompt 5: “Ho applicato quasi tutte le migliorie suggerite, che ne pensi?”

Grazie a questi prompt Chat GPT sarà in grado di restituirci idee e feedback in maniera molto accurata anche a livello di posizionamento all’interno della creatività stessa. Spesso ti suggerirà anche consigli per inserire elementi aggiuntivi che aumenteranno pertinenza e CTR.

Ottimizzare i Copy

Altra parte fondamentale per le creatività e per dare segnali positivi all’algoritmo è il copy.

Il ragionamento per ottimizzare i copy è lo stesso fatto per le ads, da una tua bozza di copy preceduta dalla solita analisi dei competitor, pain point del target, punti di forza e debolezza del tuo brand andiamo a vedere cosa ci restituisce Chat Gpt analizzandone il contenuto.

Il prompt che puoi utilizzare è questo:

Prompt 6: “Agisci come l’algoritmo di Meta. Voglio che tu legga il testo del mio copy e mi dai un feedback dal punto di vista della target audience, cosa pensi che venda il mio brand, sono chiare quali azioni deve intraprendere il target in seguito?

Anche in questo caso avremo un feedback dall’intelligenza artificiale positivo e in linea con le analisi fatte precedentemente ci serve per capire se possiamo procedere alla pubblicazione dell’inserzione.

Per avere delle idee alternative puoi chiedere spunti per nuovi hook.

Prompt 7: “Agisci come un copywriter esperto e trova 5 hook alternativi dell’ads che hai analizzato”.

Per finire troviamo la miglior CTA.

Prompt 8: “Agisci come un copywriter esperto. Suggerisci la migliore call-to-action per questa pagina [link alla scheda prodotto] per [tipo di attività]”.

L’ultimo prompt che puoi testare è per trovare nuovi copy per le tue campagne pubblicitarie. Quando abbiamo un angolo vincente per diminuire la frequenza e intercettare nuovo pubblico puoi crearti dei copy cambiando framework e modelli di struttura.

Prompt 9: “Agisci come un copywriter esperto, creami una variante del copy [inserisci il tuo copy] per un annuncio per Meta utilizzando il modello [inserisci modello di copy tra quelli che conosci o quelli visti nell’articolo linkato precedentemente]”.

BONUS – 3 PROMPT PER LA FORMATTAZIONE

  1. Rielabora l’annuncio con un hook al massimo di 5-6 parole
  2. Dividimi il copy in paragrafi
  3. Davanti a ogni paragrafo inserisci un emoji (se hai un tone of voice che permette le emoji)

Conclusioni

L’ottimizzazione delle creatività e dei copy per le ads su Meta è una componente cruciale per il successo delle campagne pubblicitarie. L’uso dell’intelligenza artificiale può offrirti un supporto significativo in questo processo.

A partire dall’analisi iniziale per identificare il target di riferimento, passando per i suggerimenti di design e layout, fino alla verifica finale delle migliorie applicate, Chat GPT si rivela uno strumento versatile e potente. Dare per scontato che la creatività in uso sia perfetta e non migliorabile potrebbe farti perdere soldi. Per questo utilizzare del tempo per farsi aiutare dall’intelligenza artificiale per migliorare è sicuramente un buon investimento.

Hai domande? Scrivici.

Compila il form e cominciamo a lavorare insieme.