Come Definire il Budget per una Campagna E-Commerce su Meta Ads

Budget Meta Ads

Indice

Introduzione

Definire il budget su un account senza storico di dati

Definire il budget: utilizzare la CPA come faro

Definire il budget: obiettivo di fatturato come faro

Conclusione

Introduzione

Nel campo del marketing digitale, definire un budget per le campagne pubblicitarie Meta è essenziale per qualsiasi ecommerce che desideri competere efficacemente ed ottenere un ritorno sull’investimento. Un budget giornaliero troppo basso non ci consente di ottenere dati sufficienti per prendere decisioni tempestive e informate. In questo modo, diventa difficile mantenere una frequenza di visualizzazione ottimale, fondamentale per fissare il brand nella mente del consumatore.

Immagina di trovarti a competere con un concorrente che sta attivamente investendo in pubblicità su piattaforme come Meta, Google e magari anche TikTok. Se il tuo potenziale cliente viene esposto al suo annuncio ben 15 volte in una sola settimana, mentre il tuo comparirà solo due volte, a chi pensi che darà maggiormente attenzione e ricorderà?

Stimare il numero di impression necessarie per creare un ricordo efficace è fondamentale.

In questo articolo, vogliamo illustrarti come definire un budget pubblicitario ottimale sulla piattaforma Meta, fornendoti più metodi che tengano conto la situazione attuale dell’account. Non faremo una distinzione tra una campagna mirata ad un pubblico freddo, o una campagna remarketing, ragioneremo a livello di account.

È importante comunque sapere che la frequenza pubblicitaria deve adattarsi alla fase del percorso di acquisto in cui si trova l’utente. Più questo è vicino alla conversione maggiore dovrebbe essere la frequenza, consapevoli del fatto che i costi pubblicitari in questa fase saranno maggiori.

Ricorda che il marketing nel corso degli anni, ha introdotto nuovi strumenti per colpire il target di riferimento ma la logica è la stessa: copertura + frequenza.

La corretta gestione del budget, oltre ad essere determinata dalla giusta frequenza, è fondamentale per indirizzare la creatività verso il giusto pubblico, far capire all’algoritmo di Meta a chi stiamo parlando.

Prova ad immaginare di dover accendere una motosega ingolfata: per farla partire, non basta tirare la corda una volta ogni tanto. Devi tirarla ripetutamente e rapidamente per alcuni secondi, tanta benzina in poco tempo, altrimenti non si accenderà mai. Il numero di tentativi non conta se diluiti in troppo tempo, ciò che importa è la frequenza e l’intensità con cui li fai.

Allo stesso modo, per ottimizzare una campagna pubblicitaria, non devi distribuire un budget limitato in troppi giorni. Il budget deve essere concentrato in un arco di tempo breve e con un investimento significativo, così da permettere all’inserzione di “accendersi” e raggiungere il massimo del suo potenziale.

Questo per farti capire che spendere 100€ in un solo giorno non è lo stesso che spendere 100€ distribuiti in una settimana. Nel secondo caso, rischi di non capire se l’inserzione non stia funzionando per una questione legata all’intensità di dati ricevuti in poco tempo, oppure a causa della scarsa creatività.

Fatte queste premesse, passiamo alla parte più tecnica. Su Meta Ads, a differenza di Google, paghiamo per impression, dunque sosteniamo una spesa a prescindere che l’utente clicchi sulla sponsorizzata. Qui parliamo infatti di CPM (costo per mille impression). Tradotto: quanto paghiamo per mostrare 1000 volte la nostra pubblicità nel feed del nostro target di riferimento.

Con un CPM medio di 4€, possiamo fare alcune stime pratiche:

  • 10.000 impression = 40€
  • 100.000 impression = 400€
  • 1.000.000 impression = 4.000€

Con 12.000€, potremmo ottenere circa 3 milioni di impressioni, che, con una frequenza di 10-11 volte al mese, equivalgono a circa 300.000 utenti unici raggiunti. Tuttavia, è cruciale ricordare che la quantità di nuovi utenti diminuisce nel tempo a causa della saturazione.

Vediamo dunque quali possono essere i modi per definire un corretto budget per un e-commerce su Meta Ads.

Definizione del Budget su un account senza storico di dati su META e con un numero di conversioni desiderate

Partiamo quindi dalla definizione del budget giornaliero su un ecommerce senza storico di dati su meta, senza conoscere dunque il CPM ma di cui si conosce il tasso di conversione medio del proprio shop, o almeno del settore di riferimento.

  1. Definisci un costo medio per raggiungere mille utenti;
  2. Moltiplicalo per il numero di click utili per avere una conversione;
  3. Moltiplica per il numero di conversioni desiderate.

Per determinare il CPM medio, hai diverse opzioni. Puoi avviare una campagna di test e monitorare i risultati dopo circa 20.000 impression. A questo punto, avrai già un’idea del CPM, che probabilmente tenderà a scendere poiché si tratta di un nuovo account pubblicitario.

In alternativa, puoi fare un’ipotesi in base alla situazione del mercato. Ad esempio, considera che in Italia, per un prodotto con una concorrenza media e di prezzo compresa tra 80€ e 150€, il CPM medio su un pubblico freddo e campagna conversione-acquisto è di circa 3-5 €. Questa stima può darti una buona base da cui pianificare il tuo budget pubblicitario.

Ricorda che il CPM varia a seconda dell’obiettivo della campagna, dalla competizione, della stagionalità dalla tipologia di prodotto e altri fattori. Per un e-commerce consideriamo una campagna obiettivo “sales”.

Ipotizziamo dunque un:

CPM medio: 4€ (costo per raggiungere mille utenti)

Tasso di conversione: 1,5% (quindi 1 conversione ogni 66,67 clic)

Numero di conversioni desiderate: 10

Formula
Budget totale= CPM medio × Numero di clic necessari per una conversione × Numero di conversioni desiderate

Costo per ottenere una conversione:

  • Se il CPM è 4€, significa che 4€ permettono di raggiungere 1000 utenti.
  • Se il CTR (Click-Through Rate) è dell’1%, ottieni 10 clic da 1000 utenti.
  • Se il ctr dovesse essere al di sotto dell’1% considera di rivedere la creatività, in quanto poco efficace.

Per ottenere 66,67 clic, devi raggiungere 6667 utenti (66,67 / 10 = 6,667 x 1000 utenti).

Il costo per raggiungere 6667 utenti sarà 6,667 x 4€ = 26,67€.

Se una conversione costa 26,67€, per 10 conversioni desiderate giornalieri il costo sarà 10 x 26,67€ = 266,70€. Quindi, il budget giornaliero necessario sarà 266,70€, dunque 8.000€ al mese.

Definire il budget su Meta Ads: utilizzare la CPA come faro

Il secondo metodo, molto semplice, lo puoi applicare se conosci il costo per acquisto del tuo ecommerce.
Questo approccio si articola in 3 semplici passaggi:

  1. Determina il costo medio di conversione;
  2. Moltiplicalo per il numero di conversioni desiderate;
  3. Dividilo per il totale per il numero di giorni della campagna.

Ecco un esempio pratico con un ecommerce di orologi:

  • Costo medio di conversione (vendita di un orologio): 60€;
  • Numero di conversioni desiderate (vendite): 80;
  • Tempo: 30 giorni.

Quindi, per calcolare il budget giornaliero:
60×80/30=160 € al giorno

Per calcolare il budget mensile, basta sostituire i giorni con il mese.

Questo metodo semplice ti consentirà di stimare il budget in base alle conversioni che desideri ottenere.

Ricorda, è fondamentale calcolare accuratamente il tuo costo medio di conversione. Se questo valore è impreciso, l’intero calcolo del budget sarà errato. Per questo, il corretto tracciamento dei dati è di fondamentale importanza.

Per determinare il numero ottimale di creatività da mantenere attive, prendi sempre in considerazione la CPA (Costo per Acquisizione). L’obiettivo è che, con il budget giornaliero a disposizione, ciascun annuncio possa generare almeno una conversione, basandosi sulla CPA prefissata. Di conseguenza, con un budget giornaliero di 160€, l’ideale sarebbe testare fino a un massimo di 3 creatività contemporaneamente.

Definire il budget su Meta Ads: obiettivo di fatturato come faro

Questo è l’ultimo metodo ed è anche quello che utilizzo più frequentemente. Puoi adottarlo solo se disponi di uno storico di dati affidabile e hai un obiettivo di fatturato ben definito.

Supponiamo che 30.000€ siano sufficienti per coprire i costi fissi e garantirti un ricarico soddisfacente.

Ecco i dati da considerare:

  • Obiettivo di fatturato nel mese: 30.000€
  • Aov= 65€
  • Cpc (compreso click loss)= 0,25€

Calcolo delle vendite necessarie:

Per raggiungere un fatturato di 30.000€, devi determinare quante vendite sono necessarie.

Utilizza la formula seguente:

30.000€/65€=461 vendite

Calcolo delle sessioni necessarie:

Quante sessioni ci servono per ottenere 461 vendite?

461 x 100 / 1,8. Il numero delle sessioni utili è 25.611

Calcolo del Budget Necessario

Quanto budget dobbiamo spendere se una sessione costa 0,25€?

25.611 x 0,25€. Il risultato è 6.402€.

Se investi 6.402€, avrai buone possibilità di raggiungere l’obiettivo prefissato. Questo metodo è efficace quando hai uno storico di dati e un obiettivo di fatturato chiaro in mente, poiché ti consente di coprire i costi e garantire un margine di guadagno.

Conclusione

Calcolare il budget per le campagne su Meta Ads può sembrare un processo complesso inizialmente, ma con l’approccio corretto e l’utilizzo dei metodi adeguati, è possibile ottenere una stima accurata sia partendo da dati storici sia partendo da zero. Seguendo attentamente i passaggi raccomandati e utilizzando le migliori pratiche, sarai in grado di impostare campagne pubblicitarie efficaci e raggiungere con successo i tuoi obiettivi di marketing.