VIA DEGLI OLMETTI, N 18
00060 FORMELLO (RM)
+39 06 9040661
INFO@GESCA.IT



GDPR


GDPR - LA DIRETTIVA UE SULLA PROTEZIONE DEI DATI PERSONALI

Dall'adempimento delle norme al principio di accountability: ecco come cambia lo scenario nella protezione dei dati personali


I dati personali sono la proiezione digitale di persone ed aziende.
Chi gestisce i dati è esposto sempre più a nuove responsabilità e nuovi rischi.
La raccolta massiva e la diffusione immediata delle informazioni, spesso incontrollata, determinata dall’uso di nuove tecnologie, ha determinato la necessità di rivedere il regolamento sulla Privacy attualmente in vigore.
Il GDPR introduce un approccio completamente diverso, che sposta il focus dalla semplice applicazione delle norme al principio di accountability (responsabilità).
Occorre, dunque, impostare un processo, all’interno della propria organizzazione, che preveda l’analisi del rischio e l’adozione delle relative misure correttive.


Le novità essenziali introdotte dal GDPR

Consent

Informazioni più chiare e complete sul trattamento, anche online

Profiling

Limiti alla possibilità del titolare del trattamento di adottare delle decisioni solo sulla base di una profilazione automatizzata dei dati

Right to erasure

Più tutele con il diritto all'oblio.


Portability

Libertà di trasferire i propri dati con semplicità in un mercato digitale più aperto alla concorrenza


Territorial reach

Garanzie rigorose per il trasferimento dei dati al di fuori della UE


Data Breach

Obbligo di comunicare tempestivamente i casi di violazione dei dati


One stop Shop

Un unico insieme di norme per tutti gli Stati dell'Unione Europea


Accountability e Risk Management

Approccio basato sul principio della responsabilità e sulla valutazione del rischio che premia i soggetti più responsabili


Certification

Semplificazioni per i soggetti che offrono maggiori garanzie e promuovono sistemi di autoregolamentazione



Minaccia o opportunità? Come trasformare il GDPR in vantaggio competitivo per la tua azienda


La protezione dei dati personali non è un adempimento formale, ma un obbligo che, se non rispettato, sarà pesantemente sanzionato:
  • fino a 10 milioni di euro o il 2% del fatturato dell’anno precedente
  • fino a 20 milioni di euro o il 4% del fatturato dell’anno precedente
Per trasformare gli impegni imposti dalla direttiva europea in un’occasione per affermarsi sul mercato è necessaria una riorganizzazione interna a livello di processi e tecnologie.
Aumentare il livello di sicurezza di sistemi e procedure ed assicurarsi continuità operativa dovrebbe essere una decisione consapevole ed una volontà precisa dell’azienda che vuole essere competitiva.
I dati sono la risorsa più preziosa di un’impresa.
Affrontare il tema del GDPR in maniera strategica, come protagonisti del cambiamento e non soggetti passivi e passibili di sanzioni, porterà i clienti a preferire e scegliere come loro fornitori quei soggetti che saranno capaci di gestire i dati in maniera trasparente, oltre che corretta secondo la normativa.

Vuoi trasformare il GDPR in un vantaggio competitivo?

Una giusta strategia sulla privacy può attribuire vantaggio competitivo alla tua azienda, perché è un'occasione per rendere più efficienti i propri processi ed aumentare il livello di fiducia dei clienti.

Desideri una risposta rapida?

Per aiutarci a risponderti più velocemente, compila questo breve questionario