VIA DEGLI OLMETTI, N 18
00060 FORMELLO (RM)
+39 06 9040661
INFO@GESCA.IT

Fattura elettronica-ultimi aggiornamenti

Fattura elettronica-ultimi aggiornamenti
by

La fattura elettronica partirà il 1° gennaio 2019 per tutti i soggetti con P.Iva, esclusi quelli a regime forfettario. E’ quanto confermato dal decreto del 15 ottobre, che introduce anche altre novità. Info utili, tutorial, consigli e materiali per mettersi in regola.

Con l’approvazione del decreto fiscale del 15 ottobre, viene definitivamente confermato che la fattura elettronica non subirà alcuna proroga: si partirà il 1° Gennaio 2019 per tutti i soggetti con Partita Iva, esclusi quelli a regime forfettario.

Considerati i tempi di adeguamento dei sistemi informativi, i primi 6 mesi dall’entrata in vigore saranno considerati come un periodo di “rodaggio”.

Questo significa che le sanzioni applicate per errori o ritardi saranno più light: ad esempio, non sarà prevista alcuna penalizzazione per le fatture emesse in ritardo (fino a 10 giorni rispetto alla data di erogazione del bene/servizio per i titolari di P.Iva), mentre per quelle che comportano ritardo nel versamento dell’Iva, verrà applicata una riduzione del 20% sulla sanzione regolarmente prevista per legge.

Trasmissione telematica dei corrispettivi

Altra novità introdotta dal recente decreto riguarda la trasmissione elettronica dei corrispettivi. Questo nuovo obbligo porta con sé, però, il vantaggio di poter eliminare la tenuta dei registri.
L’obbligo di trasmissione dei corrispettivi non riguarderà tutti: solo i soggetti che superano i 400.000 euro di fatturato al 1° luglio 2019.

Per tutti gli altri, l’appuntamento è rimandato al 2020.

Registrazione progressiva degli acquisti

Un altro aggiornamento riportato nel decreto riguarda l’eliminazione della registrazione progressiva degli acquisti e la possibilità di registrare le fatture entro il 15 del mese successivo all’emissione.

Slitta il pagamento dell’Iva

Inoltre, sempre a quanto si legge dal decreto, “si prevede che il pagamento dell’Iva slitti al momento in cui la fattura viene incassata“.

Strumenti Utili

Sebbene si parli della Fattura Elettronica B2B da ormai molto tempo, la maggior parte dei soggetti non è ancora pronta dal punto di vista strettamente operativo.

Abbiamo, quindi, ritenuto utile riportare tra le fonti consultate anche alcuni strumenti e documenti che contribuiscono a spiegare quello che si deve fare per adeguarsi alla fattura elettronica.
In un precedente articolo, abbiamo parlato di come funzioni la fattura elettronica e quali siano i primi passi da fare.
Per rileggerlo, puoi cliccare qui

Per chi stesse ancora cercando soluzioni per emettere, trasmettere e conservare la fattura elettronica, le proposte sul mercato sono molteplici.
È possibile, infatti

  • dotarsi di un software gestionale
  • sottoscrivere un servizio web
  • affidarsi al proprio commercialista per ricevere supporto nell’avviamento di questo nuovo modus operandi

Come possiamo aiutarti

Gesca fornisce soluzioni per ogni esigenza legata alla fattura elettronica, dall’emissione alla conservazione:

  • per i titolari di P.Iva, che devono partire da zero con la fattura elettronica e non sanno proprio da dove iniziare
  • per le aziende, che non hanno una soluzione software per gestire la fattura elettronica, oppure non sanno come gestire il flusso di spedizione, ricezione e conservazione
  • per i professionisti, che devono gestire la fattura elettronica per i loro clienti dalla A alla Z, oppure che desiderano offrire strumenti e servizi a clienti che sono in parte già organizzati.

Serve aiuto con la fattura elettronica? Clicca qui per trovare la tua soluzione

Oppure CONTATTACI compilando il form, siamo a tua disposizione!

Alcune fonti

Governo.it

Agenzia delle Entrate

Agenzia delle Entrate-Guide e strumenti utili

Agenzia delle Entrate-video tutorial YouTube

Agenda Digitale

Guidafisco.it