VIA DEGLI OLMETTI, N 18
00060 FORMELLO (RM)
+39 06 9040661
[email protected]

Finanziamenti per lo smart working dalla Regione Lazio

finanziamenti smart working
by

In arrivo finanziamenti per lo smart working. La Regione Lazio stanzia 2 milioni di euro a sostegno delle imprese colpite dall’emergenza Coronavirus. I fondi sono destinati all’acquisto di servizi e strumenti tecnologici per realizzare piani aziendali di lavoro agile.

Finanziamenti in arrivo per lo smart working dalla Regione Lazio

È del 9 marzo la dichiarazione del Presidente Zingaretti circa la misura che la Regione Lazio metterà in atto per aiutare gli imprenditori ad affrontare l’emergenza Coronavirus.
2 milioni di euro per sostenere lo smart working nelle aziende, che permetterà a molti dipendenti di lavorare da casa, in ottemperanza alle disposizioni di legge degli ultimi giorni, che raccomandano di ridurre al minimo gli spostamenti e promuovono appunto lo smart working per tutti coloro che possono farlo.

Un aiuto per le imprese e per tutti noi

L’intervento ha l’obiettivo di sostenere la continuità aziendale, tutelando gli imprenditori, ma anche i dipendenti.
La perdita di business causata dallo stop lavorativo ha, infatti, conseguenze pesanti sia sugli imprenditori che, a cascata, sui lavoratori, giustamente preoccupati per un’eventuale perdita del posto di lavoro.

Lo smart working è una prima risposta ad un’emergenza che, oltre che sanitaria, è anche sociale.

Le tecnologie ci sono; adesso ci sono anche i fondi per attuarle.

Il bando

Riportiamo un estratto del comunicato stampa della Regione:

Il bando – chiariscono gli assessori al Lavoro e nuovi diritti, Claudio Di Berardino, e allo Sviluppo Economico, Commercio e Artigianato, Ricerca, Start-up e Innovazione Paolo Orneli – sarà rivolto a tutti i datori di lavoro iscritti alla Camera di Commercio o in possesso di partita IVA e con almeno 3 dipendenti.

Cosa è possibile finanziare

Non ci sono limiti per l’acquisto di beni e servizi per realizzare lo smart working:

Il finanziamento potrà essere utilizzato sia per servizi di consulenza e formazione finalizzati all’adozione di un piano di smart working, sia per l’acquisto di strumenti tecnologici per l’attuazione del piano di smart working aziendale

Opportunità dalla crisi

Tutti concordano sul fatto che questa emergenza sarà un banco di prova, per tutte le organizzazioni che non hanno ancora sperimentato lo smart working.

C’è chi si è già dotato da tempo di strumenti e tecnologie per lo smart working e adesso riesce a gestire ed organizzare più facilmente le proprie attività, in questa fase così complicata per la vita, non solo lavorativa.

L’esperienza, nostra e dei nostri clienti, ci dice che l’incremento della produttività ed il miglioramento del benessere dei lavoratori, grazie ad un buon work-life balance, è un risultato tangibile dello smart working che, passata la fase di emergenza, sarà uno strumento prezioso per la crescita e l’evoluzione di tutte le organizzazioni.

Sarà nostra cura continuare ad informarti sull’argomento nei prossimi giorni per dare aggiornamenti su come accedere al finanziamento.
Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato.

ISCRIVIMI

Fonti

Regione Lazio – Sala Stampa

Sempre sullo smart working:

Smart working e l’emergenza Coronavirus

Il cloud, lo smart working e la gestione delle emergenze

La collaboration nelle aziende

Smart working 2019:come va il lavoro agile in Italia

Cosa penserebbe Seneca dello smart working?