VIA DEGLI OLMETTI, N 18
00060 FORMELLO (RM)
+39 06 9040661
INFO@GESCA.IT

Il backup nel 2020: presente e futuro della protezione dei dati

Il backup nel 2020: presente e futuro della protezione dei dati
by

Il progresso tecnologico degli ultimi anni ha portato vantaggi importanti, ma ha anche determinato dei cambiamenti nella gestione di alcuni processi aziendali. Il backup è uno di questi. Vediamo insieme quale è stato il suo ruolo fino ad oggi e che evoluzione avrà in futuro.

Prendiamo spunto da un interessante articolo, che tratta uno degli argomenti di maggiore interesse per chi si occupa di IT all’interno delle aziende: il backup dei dati.
Indispensabile averne (almeno) uno, fondamentale che sia ben fatto e verificato, il backup è anche diventato parte integrante degli obblighi dettati dal GDPR, in tema di protezione delle informazioni.
E a proposito di informazioni, i big data hanno cambiato non poco lo scenario.

L’evoluzione dei dati

La proliferazione di dati, il cosiddetto “nuovo petrolio” della nostra era, ha costretto le organizzazioni a dotarsi di strumenti più moderni e di processi più snelli per non “soccombere” alla mole di informazioni da gestire, per poter poi essere sfruttate con efficacia.

Il backup è, quindi, mutato nel corso degli anni, adeguandosi alle nuove esigenze di una sempre maggiore protezione, sia in termini quantitativi che qualitativi.
Quanto alla prima variabile, si è appena detto della necessità di archiviare ed organizzare volumi infinitamente più grandi di quelli di appena qualche anno fa, il che implica anche una maggiore complessità delle infrastrutture.
Per quanto riguarda la qualità del dato, oltre all’integrità dello stesso, che va comunque verificata, c’è l’aspetto tecnologico: un backup creato con tecnologie divenute obsolete può richiedere molto più tempo per essere ripristinato.

L’evoluzione delle minacce

Il backup dei dati mantiene un ruolo centrale nella protezione delle informazioni. Proprio per questo le minacce informatiche prendono di mira direttamente il cuore del sistema.
Siamo ormai (purtroppo) abituati ad attacchi mirati da parte dei ransomware, che sequestrano i dati e si diffondono su tutta la rete, rendendo spesso complicate e lunghe le operazioni di ripristino e costringendo le aziende a blocchi prolungati.
Ma c’è di più.
Gli ultimi attacchi informatici prendono di mira prima di tutto proprio i sistemi di backup, li neutralizzano e poi iniziano ad attaccare il resto dell’infrastruttura. Oppure infettano le copie di backup e le modificano, così da compromettere tutte le macchine che vengono ripristinate.

L’evoluzione del backup

Nick GrebennikofAcronis – afferma che il backup tradizionale è diventato inefficace ed è necessario un cambio di prospettiva.

Per questo è indispensabile cambiare approccio: non basta copiare i dati. Serve una infrastruttura che tenga costantemente sotto controllo i backup, per bloccare tentativi di criptazione non autorizzati, ma anche i tentativi di manomissione.

Si è passati, quindi, dalla “semplice” protezione dei dati tramite backup alla “protezione della protezione”, per così dire, ossia del backup stesso.

Anche i confini della protezione perimetrale si sono allargati, anzi sono divenuti estremamente fluidi, complici i big data ed i molti device utilizzati per l’accesso alle informazioni.

È necessaria una protezione globale, fatta di tecnologie e di servizi, che monitorino l’intera infrastruttura e che siano alla portata di tutti, a misura per ciascuna azienda.

Vuoi conoscere il nostro approccio alla sicurezza?

Vuoi essere contattato da un esperto? Inserisci i tuoi dati

Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi degli artt. 13 e 23 del D.lgs. 196/2003 e successive modifiche – Codice in materia di protezione dei dati personali – e del Regolamento UE 679/2016

Letta l’informativa sul trattamento dei dati:

do il consenso al trattamento dei dati personali inerenti il servizio di comunicazione istituzionale GescaInforma
No
nego il consenso al trattamento dei dati personali inerenti il servizio di comunicazione istituzionale GescaInforma


 

Inspired by Tom’s Hardware