+39 06 9040661
[email protected]

Smart Working, lavorare da casa e non solo

lavorare da casa
by

Lavorare da casa non solo è possibile ma, dal 28 gennaio scorso, con l’approvazione del disegno di legge “Lavoro Agile”, è diventato un’opportunità concreta per aziende e dipendenti.Vediamo nel dettaglio cosa significa Smart Working, i vantaggi e gli svantaggi di questo nuovo modo di lavorare.

SMART WORKING: LAVORARE DA CASA E NON SOLO

Definizione

Smart working, o lavoro agile, non significa solo lavorare da casa.
Significa lavoro intelligente: lavori ovunque, in qualsiasi momento e da tutti i dispositivi.
Un modo diverso di concepire il lavoro, che non è più legato ad uno spazio fisico e a degli orari prestabiliti.

L’ufficio virtuale

Addio alla cara vecchia scrivania: per lavorare bastano un pc o un qualsiasi device adatto allo scopo, ed un collegamento ad internet.
Il concetto stesso di ufficio viene ridisegnato: resta un punto di riferimento per riunirsi, incontrare clienti , ma gli uffici “tradizionali” si trasformano, con postazioni condivise.
Insomma, l’ufficio è dove sei tu!

In pratica

La tecnologia rende possibile un nuovo modello di vita e di lavoro: le risorse possono lavorare accedendo ai dati aziendali da remoto e possono utilizzare anche i dispositivi personali per farlo (BYOD- Bring Your Own Device).

Si potrà lavorare da casa oppure in spazi dedicati dall’azienda.

Chi può farlo

Lo smart working è per molti, ma non per tutti.
Restano escluse tutte quelle categorie di lavoratori il cui tipo di mansioni richiede necessariamente la presenza sul posto di lavoro (negozi, strutture sanitarie, etc.).

Lo smart working è già realtà

In Italia, stando ai dati diffusi dall’Osservatorio Smart Working del Politecnico di Milano, circa il 50% delle grandi aziende sta sperimentando questo modello organizzativo.
Per ora il trend è di un paio di giornate al mese, ma c’è anche chi, come Accenture, lo ha messo in pratica da anni, con un’ampia soddisfazione da parte dei propri dipendenti, oltre che del management.

Vantaggi per il lavoratore

Il monitoraggio delle sperimentazioni del “ lavoro agile” fatte ad oggi ha rivelato che lavorare da casa aumenta la produttività delle risorse, perché:

  • la flessibilità di orario e di luogo della prestazione lavorativa permette di conciliare vita privata e lavoro: si possono gestire meglio gli impegni personali
  • un giusto bilanciamento dei tempi di vita e di lavoro diminuisce il senso di frustrazione e determina un minore tasso di assenteismo o ritardo sul lavoro
  • aumenta il tempo effettivamente dedicato al lavoro, riducendo quello trascorso nel tragitto da e per il luogo di lavoro
  • l’ambiente domestico risulta meno stressante per il dipendente, favorisce una maggiore concentrazione perché ci sono meno occasioni di distrazione
  • si abbatte la spesa dei trasferimenti da e per il luogo di lavoro
  • la responsabilizzazione del dipendente, che ha la possibilità di organizzare autonomamente le attività nell’arco della giornata, permette di lavorare in modo più gratificante

Vantaggi per le aziende

Anche le aziende possono ottenere numerosi vantaggi dallo smart working:

  • riduzione dei costi di gestione degli uffici: possibilità di scegliere location con postazioni di lavoro non assegnate, ma a disposizione dei dipendenti che sono di volta in volta presenti in sede per lo svolgimento di attività specifiche (riunioni, appuntamenti, etc.)
  • risparmio sui costi IT: si snellisce la spesa per la fornitura, la manutenzione e l’aggiornamento dell’infrastruttura in dotazione ai dipendenti, che possono utilizzare anche i dispositivi personali per lavorare
  • migliore utilizzo delle risorse economiche, che possono essere investite su altri asset strategici
  • semplificazione della distribuzione e del controllo delle App e delle informazioni aziendali, liberando le risorse IT per impegnarle in altre attività strategiche
  • i dipendenti vengono maggiormente responsabilizzati nello svolgimento del proprio lavoro e diventano parte attiva dei processi aziendali in cui sono coinvolti
  • i dipendenti che riescono a conciliare meglio impegni privati e lavorativi sono più produttivi e disponibili

Lo smart working e le donne

Lo smart working può avere un notevole impatto sull’operatività e la produttività delle “quote rosa” in azienda; i tempi di rientro dalla maternità, ad esempio, possono essere abbreviati grazie alla modalità di “lavoro agile” e anche il tasso di assenteismo legato ai primi mesi di vita del bambino è ridotto dalla possibilità di lavorare da casa.

Possibili obiezioni allo smart working

Una minore interazione con il gruppo di lavoro non agevola l’integrazione delle risorse e il “gioco di squadra”. Un ridotto confronto e scambio di informazioni con i colleghi diminuisce l’apprendimento “sul campo” del know how aziendale.

Tuttavia, è importante precisare, come dimostrano le aziende che lo stanno già sperimentando, che lo smart working non prevede né l’eliminazione totale degli spazi fisici delle aziende né dei momenti di riunione e lavoro di gruppo, ma soltanto una diversa declinazione degli stessi in spazi e tempi differenti.

Cosa dice la legge

Il DDL sul Lavoro Agile prevede che “il datore di lavoro deve adottare misure atte a garantire la protezione dei dati utilizzati ed elaborati dal lavoratore che svolge la prestazione lavorativa in modalità di lavoro agile”. Sicurezza e privacy dei dati devono dunque essere gestite in maniera impeccabile dal reparto IT. Esistono già da tempo e sono disponibili sul mercato le tecnologie che rispondono a questa esigenza.

Organizzazione aziendale

Il “lavoro agile” impatta sulle aziende a vari livelli. Di seguito una breve panoramica delle aree aziendali principalmente coinvolte.

Management

È necessario un cambio culturale da parte del management, che deve farsi per primo promotore di una visione aziendale orientata alle performance più che al presenzialismo: un nuovo approccio all’organizzazione aziendale, quindi, che privilegi il risultato, promuova la responsabilizzazione del dipendente e trasformi l’attività di direzione in coordinamento delle risorse.

Risorse umane

Anche per il reparto HR è necessaria una nuova ottica, passando da un atteggiamento di controllo ad uno di valutazione delle risorse, per la quale è necessario individuare delle nuove metriche: risultati, qualità, oltre che quantità, delle attività svolte. Si parla, quindi, di monitoraggio dell’efficienza: la produttività è al centro del processo.

Reparto IT

Garantire un accesso sicuro da remoto ai dati aziendali a tutti i dipendenti è di fondamentale importanza. Anche la gestione dell’utilizzo dei dispositivi personali per le attività lavorative (BYOD) deve essere organizzata nel pieno rispetto delle normative sulla sicurezza e sulla privacy.

Dipendenti

Tutti i collaboratori che decidono di aderire allo smart working sono parte attiva di questo nuovo modo di lavorare. Una responsabilizzazione del dipendente nella gestione del lavoro implica il possesso di capacità organizzative e proattività. Il DDL sul “Lavoro Agile” precisa che non debba esserci nessuna discriminazione tra i lavoratori che operano in modalità smart working rispetto a chi si reca sul posto di lavoro: stesso stipendio e incentivi per tutti.

Se desideri avere maggiori informazioni su come realizzare lo smart working nella tua azienda o se vuoi conoscere le tecnologie che lo rendono possibile, contattaci compilando il form qui sotto.Saremo lieti di darti tutto il supporto di cui hai bisogno.

    Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi degli artt. 13 e 23 del D.lgs. 196/2003 e successive modifiche – Codice in materia di protezione dei dati personali – e del Regolamento UE 679/2016

    Letta l’informativa sul trattamento dei dati:

    do il consenso al trattamento dei dati personali inerenti il servizio di comunicazione istituzionale GescaInforma
    No
    nego il consenso al trattamento dei dati personali inerenti il servizio di comunicazione istituzionale GescaInforma


     


    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.