VIA DEGLI OLMETTI, N 18
00060 FORMELLO (RM)
+39 06 9040661
[email protected]

Tutti pazzi per Shopify, la piattaforma di e-commerce più desiderata

tutti pazzi per shopify
by

Avevano iniziato a vendere tavole per lo snowboard. Oggi sono quotati in borsa, grazie alla loro piattaforma, sulla quale chiunque può creare e gestire il proprio e-commerce. Ecco perché Shopify sta riscrivendo la storia delle vendite online.

In principio era Amazon…

…e lo è tuttora, con numeri da capogiro che, soprattutto in tempi di pandemia, hanno reso ogni giorno una “vigilia di Natale”, quanto a flussi di acquisto. Basti pensare che

Nel terzo trimestre del 2020, Amazon ha registrato il triplo dell’utile netto rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente, per un totale di 6,3 miliardi di dollari. Oggi impiega oltre 1 milione di persone. Durante il lockdown ha fatto acquisti online il 75% degli italiani

I numeri di Shopify

Anche Shopify non scherza.

Quotata a Wall Street nel 2015, oggi vale 144 miliardi di dollari.
Nel 2020, le vendite concluse attraverso questa piattaforma sono pari a 119,6 miliardi, con una crescita verticale dell’86% sul 2019.
E adesso che abbiamo dato i numeri 🙂 vediamo il modello che l’azienda ha scelto.

Differenza fra Amazon e Shopify: “il brand dietro al brand”

Rispetto ad Amazon, una gigantesca vetrina dove acquistare di tutto, Shopify lavora dietro le quinte.

Gli utenti, infatti, acquistano direttamente sull’e-commerce del venditore, che utilizza Shopify come sistema di gestione di tutti i suoi flussi e-commerce.
Ecco perché Shopify si definisce “il brand dietro al brand”.

Shopify mette a disposizione lo strumento che permette a tantissimi “piccoli” (ma non solo) retailer di vendere online in modo semplice, instaurando e coltivando un rapporto diretto con il cliente.

Il modello economico

Come tutti i servizi, anche Shopify si propone sul mercato con piani basati su dei canoni.

La base parte da 29 dollari/mese; poi trattiene una percentuale su ogni transazione.

Scegliere Shopify, inoltre, significa avere la massima libertà di vendere anche su altri marketplace, come Amazon, ampliando quindi la visibilità della propria offerta.

Una sbirciatina alle principali funzionalità

La dashboard di Shopify è molto intuitiva, anche se dobbiamo sempre ricordare che semplice non significa facile.

Gestire (bene) un e-commerce implica un lavoro strutturato e costante. Se non si hanno ben chiari obiettivi e strategie, neppure la migliore piattaforma può fare miracoli.

Marketing

Una delle molte integrazioni previste dalla piattaforma è la possibilità di collegare i propri account social e le attività DEM– direct mail marketing- per gestire promozioni, sconti, etc. Grazie all’automation è possibile impostare, ad esempio, i promemoria per chi ha riempito un carrello, ma non ha poi completato l’acquisto.

Da dove iniziare delle campagne efficaci? Ad esempio, dai dati di vendita.

Analytics

Forse uno degli aspetti più entusiasmanti, i dati della sezione Analytics permettono una visione chiara ed immediata di tutti gli highlights di business, potendo però sviscerare le performance, indicando ad esempio i prodotti che vanno meglio, quelli ad alto potenziale, oppure quelli da rivedere o da eliminare, perché non interessano gli utenti.

E poi ancora risultati delle campagne marketing, entrate distinte per attività, gestione promozioni e coupon, collezioni, gift card.
Un lavoro accurato e costante su questo set di dati permette realmente di ottimizzare le vendite, seguendo il proprio mercato in tempo reale e comprendendone le tendenze.

Clienti

Con Shopify si ha una panoramica chiara dei propri clienti.

La “buyer persona” si può delineare chiaramente nelle sue preferenze ed abitudini di acquisto.
Nuovi clienti o già fidelizzati, spesa media, frequenza di acquisto, brand, risposta alle campagne e molto altro.

Insomma, c’è un mondo in piattaforma.
Qui abbiamo solo fatto una velocissima panoramica, per dare il senso delle potenzialità di Shopify, se implementato e gestito bene.

Shopify permette di fidelizzare la propria clientela, di comunicare con lei in modo semplice e veloce, di offrire un’esperienza appagante in tutte le fasi di acquisto.

E il gestionale?

Eh già, poi viene tutta la parte di gestione finanziaria e del negozio fisico.

Esistono delle integrazioni, ad esempio come quella che abbiamo realizzato noi.
Siamo andati oltre la gestione dell’e-commerce ed abbiamo pensato ad un modello, fatto di tecnologie, intelligenza artificiale, robotic automation e consulenza, che ha già messo le ali a molti retailer 🙂

Vuoi saperne di più sul nostro modello di RETAIL TRANSFORMATION?
Compila il form, saremo felici di risponderti

    Dichiaro di aver preso visione dell'informativa sulla privacy e autorizzo il trattamento dei dati personali ai sensi degli artt. 13 e 23 del D.lgs. 196/2003 e successive modifiche – Codice in materia di protezione dei dati personali – e del Regolamento UE 679/2016

    Letta l’informativa sul trattamento dei dati:

    do il consenso al trattamento dei dati personali inerenti il servizio di comunicazione istituzionale GescaInforma
    No
    nego il consenso al trattamento dei dati personali inerenti il servizio di comunicazione istituzionale GescaInforma


    Alcune fonti

    Repubblica

    Il Post


    Post consigliati